Dove siamo

Brasile

Alla conquista del mondo

Tra i tanti progetti, sogni, attività ce n’ è uno che ha dato il via a tutti gli altri, che ci ha aperto le porte al mondo e da lì tutto è cominciato. 

Era il 6 novembre del 1946 quando 8 suore della nostra Congregazione partivano via mare da Venezia alla volta del Brasile. Era il nostro primo apostolato che ci avrebbe portato in giro per il mondo negli anni a venire, e per Angelica Bizzari, Giovannina Marchetto, Eufemia Malagoli, Diana Chinellato, Francesca Cristofori, Vittoria Lazzari, Alberta Piccoli e Gioconda Roncolato il viaggio sarebbe stato lungo e impegnativo proprio come la loro missione. 

Arrivate a Santa Cruz do Rio Pardo il giorno di Natale, passando per Recife, Rio de Janeiro, per poi attraccare al Porto di Santos, avrebbero raggiunto la destinazione finale solo via terra, dopo ben 45 giorni di viaggio. 

Una sfida colta a piene mani grazie all'atmosfera di rinnovamento che si viveva in Brasile a quel tempo. La fine della seconda guerra mondiale, le elezioni presidenziali avute un anno prima e la formazione dell'Assemblea Costituente portavano all'idea di un futuro prospero e pieno di pace, libertà e promesse nuove di democrazia e sviluppo. 

Non erano poche le difficoltà a cui andavano incontro le nostre otto pioniere della Congregazione della Beata Imelda: non conoscevano il portoghese, né la realtà socio-culturale in cui avrebbero servito, ma nonostante ciò, con umiltà e con ferrea volontà, cominciarono a irradiare sul territorio il Carisma della Congregazione e, già da subito, videro fiorire alcune vocazioni tra i bambini. Grazie alla pratica delle virtù evangeliche, un passo alla volta, riuscirono a farsi ben accogliere dagli abitanti del luogo e dai frati domenicani.

Dopo la prima esperienza presso la Casa della Misericordia, continuarono la loro missione nella Casa di Riposo São Vicente nella città di Santa Cruz do Rio Pardo, l'orfanotrofio e un nido d'infanzia nella città di São Paulo. 

Le attività delle Suore Imeldine

Oggi, dopo più di 70 anni dal nostro arrivo, le missioni imeldine in Brasile sono presenti a São Paulo, Potim, Santa Cruz do Rio Pardo, Curitiba, Cornélio Procópio, Poxoréu, Goiânia, Santa Bárbara e Caldas Novas, dove si realizzano progetti  ed attività volte all'educazione scolastica, all'assistenza sociale alle famiglie, alla formazione professionale delle donne, nonché alla formazione pastorale e parrocchiale. 

La missione continua...

Attualmente la situazione economica di questo paese suscita grande inquietudine dividendo e fomentando intolleranza e odio. La Congregazione imeldina dunque si trova ad affrontare una nuova sfida: nella vita di ogni giorno sensibilizzare, formare e aiutare le persone, le famiglie, i giovani a ricercare quello in cui si crede con amore continuando a condividere lo spirito carismatico di Padre Giocondo Lorgna che può essere così rappresentato: “Amare e far amare Gesù Eucaristia”. 

Sempre, in ogni dove, in tutti. 

 

Contatta la comunità in Brasile

 

Mappa Brasile